fbpx
Cultura e SocietàIntrattenimento

Under The Dome: Stephen King desidera un remake targato Netflix

In un tweet la proposta dello scrittore al gigante dell’industria cinematografica

Dalla sua iscrizione a Twitter nel dicembre del 2013, bisogna ammettere che Stephen King ha fatto molta strada. A oggi, lo scrittore americano utilizza l’account personale per confrontarsi con i suoi lettori su tutto ciò che lo circonda. Parla spesso di attualità e di politica, essendo lui un accanito oppositore del presidente americano Donald Trump. E come la maggior parte di noi, dispensa critiche e consigli sui libri, sui film e sulle serie TV del momento.

Nel tweet del 13 giugno, lo scrittore auspica che Netflix riprenda in mano il romanzo Under the Dome per adattarlo al grande schermo. A una condizione: King vorrebbe che Netflix non si discostasse troppo dall’opera originale, come invece è già successo con la serie tv di qualche anno fa. Sembra proprio che quella serie tv non gli sia andata a genio, e una volta tanto anche il pubblico è d’accordo con lui: ideata da Brian K. Vaughan e tratta dal romanzo di King, la serie Under the Dome si è rivelata un vero fallimento nonostante i primi commenti positivi. Dopo un buon inizio si è discostata troppo dalla storia originale e ha trovato la disapprovazione da parte del pubblico e di King stesso, portando così la CBS a cancellarla nel 2015.

Il tweet di Stephen King:

stephen-king-tweet-under-the-dome-netflix

Dunque si apre un nuovo spiraglio di luce per gli appassionati di King e del suo romanzo. Non resta che attendere la risposta di Netflix, che ha lavorato egregiamente con le storie dello scrittore già altre volte: si pensi a Il Gioco di Gerald, a La nebbia, oppure a 1922.

Stephen King

Classe 1947, Stephen King è nato e cresciuto nel Maine, dove vive tutt’ora con la moglie Tabitha. Ha scritto alcuni dei romanzi horror più iconici. I personaggi che ha creato nei suoi capolavori, da Jack Torrance in Shining al mostro IT, hanno lo hanno reso uno degli scrittori contemporanei più apprezzati al mondo. Nel 2015 il presidente degli stati uniti Obama gli ha conferito la National Medal of Arts.

Fonte
Account Twitter
Tags

Nicolò Monti

Lettore e gran bevitore di caffè, rigorosamente non zuccherato. Appassionato di storie ambientate in Europa del Nord e divoratore di musica nel tempo libero.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Next Article
Close

Adblock Rilevato

Considera di supportarci disabilitando il tuo adblocker