Vikings

Perché chiudere Vikings con la sesta stagione?
Lo showrunner Michael Hirst spiega la decisione

1 min


Lo showrunner dei Vikings Michael Hirst ha parlato della conclusione dello show con la stagione 6, descrivendo in dettaglio le circostanze che hanno portato alla fine dello show. Ispirato alle leggendarie saghe norrene, Vikings racconta le avventure del leggendario eroe nordico Ragnar Lothbrok. Oltre che della sua famiglia e dei suoi compagni guerrieri mentre salgono a governare la Scandinavia a seguito di incursioni di successo in Inghilterra. Lo spettacolo è stato presentato in anteprima sul canale History nel marzo 2013. Con l’aiuto dello streaming su Netflix e Amazon Prime, si è trasformato in un marchio di culto.

Lo show ha debuttato su History

I critici hanno generalmente elogiato lo spettacolo per le sue prestazioni stellari e per aver catturato in modo autentico l’ethos dell’era medievale. Sebbene alcuni abbiano sporadicamente citato inesattezze storiche nella rappresentazione della società vichinga. Quando Vikings ha debuttato per la prima volta sul canale History, doveva essere una miniserie. Ma a causa della sua enorme popolarità, la rete lo ha raccolto per una seconda e terza stagione. Durante la stagione 4 e 5, il canale History ha esteso l’ordine degli episodi per Vikings da 10 a 20, prima di rinnovare lo spettacolo per una sesta stagione finale a gennaio 2019.

La prima metà della stagione 6 è stata poi presentata in anteprima alla fine del 2019 e si è conclusa con un Cliffhanger mozzafiato che coinvolge l’epico scontro tra Rus e Vikings. Il 30 dicembre 2020, Amazon Prime ha rilasciato la seconda metà della sesta stagione negli Stati Uniti, nel Regno Unito, in Germania, in Austria e in Irlanda, concludendo efficacemente l’acclamata serie storica.

Michael Hirst spiega la sua decisione

Recentemente, in un’intervista con Collider, Michael Hirst ha rivelato perché ha deciso di porre fine a Vikings con la stagione 6. Secondo Hirst, è stata la sua chiamata e non la chiamata della rete ad abbassare il sipario sullo show. Hirst aveva sempre programmato che Vikings finisse con la scoperta dell’America e di Terranova, e la sesta stagione sembrava incorporare perfettamente quel periodo di tempo. Per lo showrunner, è stato significativo che renda giustizia a tutti i personaggi e le trame e avvolga lo show in modo coerente e appagante. La sesta stagione sembrava quindi il momento giusto per fare tutto questo. Dopo cinque stagioni diversi archi si stavano chiudendo su un punto culminante naturalmente.


Like it? Share with your friends!

0 Comments

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Anna Montesano

Scrittrice da quando ne ho memoria, dai diari al web. Viaggiatrice incallita e malata di serie tv, appassionata di tv e cinema. Nella vita un solo motto: "Perché rimandare a domani quando puoi vederlo oggi?"