fbpx
Intrattenimento

Westworld: la terza stagione dello show sarà più corta

Solamente otto episodi per il ritorno della serie

Manca poco al ritorno di Westworld con la sua terza stagione. Lo show HBO ha ottenuto un’accoglienza eccezionale con il suo debutto, con molti che lo hanno indicato come possibile candidato al ruolo di Game of Thrones come serie principale del network. E dopo una seconda stagione che ha zoppicato un po’ negli ascolti, lo show sta per tornare in onda con una terza. Che però, pare, sarà più breve rispetto alle precedenti.

Solo otto episodi per la terza stagione di Westworld

Stando agli ultimi report emersi riguardanti la serie TV, pare che HBO abbia deciso di cambiare qualcosa nella realizzazione di Westworld. Nella terza stagione infatti non avremo i classici dieci episodi visti negli scorsi anni (e in altri progetti del network) bensì solamente otto.

Tuttavia, non ci sono ancora informazioni disponibili sull’effettiva durata degli episodi. È quindi possibile che questo cambiamento non comporti un sensibile cambio nel minutaggio totale della stagione. Un’operazione simile a quella delle ultime due stagioni di Game of Thrones che, pur avendo tre e quattro episodi in meno, avevano una durata complessiva di poco inferiore a quelle che le hanno precedute.

Westworld è uno show ispirato all’omonimo film del 1973, noto in Italia con il nome Il mondo dei robot. Ambientato in un parco divertimenti a tema western in cui i visitatori possono interagire con degli androidi, si sviluppa lungo una trama molto complessa che ha dato il via a tante teorie tra gli appassionati.

Attualmente non ci sono ancora informazioni dettagliate sul debutto della nuova stagione, se non che arriverà nel 2020. L’ipotesi principale è che l’inizio sarà intorno alla primavera di quell’anno, ma nulla vieta che ci siano cambi di programma.

E voi cosa ne dite? Siete dispiaciuti per il numero episodi di episodi per Westworld?

Via
CBR
Tags

Mattia Chiappani

Ama il cinema in ogni sua forma e cova in segreto il sogno di vincere un Premio Oscar per la Miglior Sceneggiatura. Nel frattempo assaggia ogni pietanza disponibile sulla grande tavolata dell'intrattenimento dalle serie TV ai fumetti, passando per musica e libri. Un riflesso condizionato lo porta a scattare un selfie ogni volta che ha una fotocamera per le mani. Gli scienziati stanno ancora cercando una spiegazione a questo fenomeno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Next Article
Close

Adblock Rilevato

Considera di supportarci disabilitando il tuo adblocker