fbpx
FeaturedIntrattenimento

Wingspan: il birdwatching si fa gioco da tavolo

Abbiamo provato Wingspan della Stonemaier Games, il nostro parere sul gdt del birdwatching

Il tema probabilmente non è dei più accattivanti ma Wingspan si rivela senza dubbio un buon gioco da tavolo. Forse parte dell’hype che ha avvolto questo titolo sta proprio nella sua particolare tematica: il birdwatching. Stiamo infatti parlando di un gioco da tavolo nel quale si collezionano uccelli e si accumulano uova. Ma non fermatevi alla prima apparenza, dietro questo tema a dir poco originale si nasconde un buon gioco da tavolo, non troppo complesso e dalla durata contenuta. Insomma, dategli una possibilità e non ve ne pentirete.

Componenti di Wingspan

Il centro di Wingspan sono le Carte Uccello. Ce ne sono 170 e ciascuna riporta una particolare specie di volatile. Ciascuna carta ha una serie di informazioni che interessano al giocatore: il costo di lancio espresso in tipologia e numero di Segnalini Cibo da spendere; l’habitat in cui il volatile può essere giocato; il numero di punti vittoria che quell’esemplare darà a fine partita; la tipologia di nido ed infine il numero di uova che può essere accumulata sulla carta. Un pratico dispenser di plastica per mette di riporre le carte ordinatamente nella confezione e, grazie alle scanalature sul coperchio, di alloggiare le carte del mercato durante la partita.

I Segnalini Cibo da spendere per giocare le Carte Uccello sono divisi in 5 tipologie diverse, per un totale di 103 segnalini. Potranno essere raccolti grazie ai 5 dadi di legno con le icone del cibo che verranno lanciati all’interno di un simpatico tiradadi di cartone a forma di mangiatoia.

Le Uova sono dei veri e propri ovetti di plastica di vario colore (anche se il colore è ininfluente per il gioco). Ne troverete 75.

Nella scatola si trova anche un secondo mazzo di carte, le Carte Bonus: si tratta di carte che danno ulteriori condizioni per accumulare punti vittoria al giocatore che la pesca. Potrebbero dare punti in base al numero di Carte Uccelli giocate, al numero di carte in mano, alla tipologia di carta giocata ecc.

wingspan

Come si gioca a Wingspan

Ciascun giocatore pone davanti a se la propria plancia giocatore, gli 8 Cubetti Azione del proprio colore e 1 Segnalino Cibo per ciascuna delle 5 tipologie. Pesca poi due Carte Bonus, ne sceglie una da tenere e scarta l’altra. Infine pesca 5 Carte Uccello, per ciascuna di queste che vorrà tenere nella sua mano iniziale dovrà scartare 1 Segnalino Cibo. Si prepara quindi la parte comune: vanno tirati i dadi nella mangiatoia, si posizionano tre Carte Uccello a faccia in su e si creano le riserve di Segnalini Cibo e di uova. Infine si prepara la Plancia Obiettivi, sulla quale andranno posizionati 4 token scelti casualmente dalla riserva: si tratta di condizioni per fare punti vittoria alla fine di ogni round di gioco.

Wingspan si svolge a turni, procedendo in senso orario. Il giocatore di turno spende uno dei propri Cubetti Azione per svolgere una delle 4 azioni disponibili:
Giocare una Carta Uccello dalla propria mano, pagandone il costo in Segnalini Cibo e posizionandola sullo spazio più a sinistra della propria plancia giocatore, nella riga dell’habitat appropriato;
Guadagnare Segnalini Cibo ed attivare gli effetti degli uccelli nell’habitat Foresta;
Deporre Uova ed attivare gli effetti degli uccelli nell’habitat Prateria;
Pescare nuove Carte Uccello ed attivare gli effetti degli uccelli nell’habitat Zone Umide

L’attivazione degli effetti degli Uccelli in gioco segue sempre la stessa procedura. Anzitutto si sceglie l’habitat corrispondente e si piazza nella casella più a destra della riga il Cubetto Azione che si spende per attivare l’azione del turno.  Fatto ciò si sposta il cubetto verso sinistra, svolgendo in ordine tutte le abilità degli uccelli che riportano la dicitura “quando attivati”. Lo svolgimento dei poteri non è obbligatorio. Infine, si scarta il cubetto e si passa al giocatore successivo.

Il numero di Segnalini Cibo raccolti, di Uova deposte e di Carte Uccello pescate dipende dal numero di Carte Uccello che sono state giocate sulla riga dell’habitat specifico: si guarda il box più a sinistra tra quelli liberi e questo indica il numero di Segnalini, Uova o carte di cui entrerete in possesso. Anche il costo cambierà, e man mano che le vostre azioni diventeranno più forti, vi sarà richiesto di spendere in aggiunta anche delle Uova.

Il round termina quando tutti i giocatori hanno esaurito i propri cubetti azione. Si controlla quindi la Plancia Obiettivi e si posiziona uno dei propri cubetti azione nella casella corrispondente al numero di punti ottenuti. Questo comporta che nel round successivo i giocatori avranno un’azione in meno a loro disposizione.

Il gioco termina alla fine del quarto round di gioco, per un totale di 26 turni di gioco. A quel punto si conteggiano i punti vittoria di ciascun giocatore, dati dalle Carte Uccello giocata, dalle Carte Bonus in possesso al giocatore, dai punti sulla Plancia Obiettivi, dalle Uova, dai Segnalini Cibo e dalle carte poste sotto ai vostri pennuti. Il vincitore è il giocatore che al termine del conteggio ha il punteggio più alto.

Considerazioni

26 turni di gioco sembrano tanti, ma vi renderete conto che non sono abbastanza per fare tutto quello che vorreste. Ben presto dovrete scegliere quale strategia abbandonare e quale invece perseguire.

La necessità di raccogliere Segnalini Cibo o di pescare carte vi imporranno una determinata linea di condotta che influirà sulle azioni successive. La cosa positiva è che ci sono parecchi modi per fare punti, quindi non avrete la fastidiosa sensazione di aver sbagliato tutto dall’inizio. Il limitato numero di azioni a vostra disposizione, insieme al fatto che in alcuni momenti sarete “obbligati” a svolgere questa o quella azione, lo rendono agile da giocare.

Wingspan si rivela un buon “peso medio”, un buon gioco per chi vuole alzare l’asticella rispetto ai classici giochi da tavolo ma che è in grado di coinvolgere anche i giocatori più esperti e navigati. La durata limitata di ogni partita lo rende facilmente giocabile. Una partita è senza dubbio consigliata.

Tags

Alessio Riccardi

Amante di giochi da tavolo, giocatore di Magic della prima ora, divoratore compulsivo di mostre. Se c'è un gioco da tavolo nelle sue vicinanze, probabilmente vi inviterà a fare una partita insieme!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Next Article
Close

Adblock Rilevato

Considera di supportarci disabilitando il tuo adblocker