Senza categoria

World UFO Day: 10 cose che possono sembrare alieni

Oggi, due luglio, è il World UFO Day: giornata internazionale dedicata agli avvistamenti di veicoli extraterrestri. Insomma, supposti avvistamenti di supposti veicoli extraterrestri, ma rimane interessante tutta la cultura che da essi è nata. Forse il più famoso di questi avvistamenti è avvenuto proprio il 2 luglio del 1947 a Roswell, New Mexico, quando un pallone aerostatico legato al segretissimo esperimento militare Project Mogul è precipitato e i suoi detriti sono stati trovati da alcuni locali, dando inizio ad una leggenda che, nonostante sia stata debunkata più di ogni altra, non accenna a morire. È una caratteristica umana quella di cercare spiegazioni agli eventi che ci accadono attorno, e spesso siamo attratti dalle spiegazioni fantasiose più che da quelle logiche. Oggi però vogliamo omaggiare il World UFO Day con qualche spiegazione logica: l'estate è arrivata e passiamo sempre più tempo fuori la sera, quindi se vedete un UFO ecco 10 opzioni da considerare prima di dedicare la vostra vita alla ricerca degli omini verdi.

{Aerei Militari}
Alcuni aerei militari hanno forme e colori molto diversi da quelli a cui siamo abituati, e lasciano delle scie di condensazione particolari. Nel novembre 2010 in California proprio uno di questi aerei, accompagnati da un intenso boato, è stato scambiato per un oggetto extraterrestre, prima che il Ministero della Difesa ne chiarisse la natura.
{Lens Flares}
Tutto quello che rientra nella categoria “la luce fa brutti scherzi”. I lens flare sono effetti puramente ottici dovuti alla riflessione della luce sulle lenti di macchine fotografiche e telescopi. Tutti noi li abbiamo visti utilizzati come effetto estetico in praticamente ogni film di JJ Abrams, ma se si presentano durante un’osservazione notturna del cielo possono facilmente essere scambiati per fari alieni, o addirittura navicelle luminose. 
{Palloncini}
È sempre molto triste quando i palloncini gonfiati di elio ci sfuggono di mano, e li vediamo allontanarsi dalla superficie verso un abisso dal quale non potremo recuperarli mai più. Oltre a ricordarci della temporaneità della nostra esistenza sulla terra, questi incidenti possono far venire idee strane a qualcuno che osserva da lontano il nostro amico volare via. Nel 2010 a Manhattan migliaia di persone hanno avvistato una navicella argentea formata da svariate di parti mobili. Si trattava di 12 palloncini sfuggiti da una festa nelle vicinanze. 
{La Luna}
Sembra incredibile, ma molti degli avvistamenti di UFO sono in realtà avvistamenti del nostro satellite naturale. Magari coperta dalle nuvole, o in una di quelle sere nelle quali è rossa o di altri colori particolari. Stiamo cercando qualche giustificazione per non accettare la realtà che qualcuno possa scambiare la luna per un UFO.
{Fulmini}
I temporali sono momenti molto suggestivi e spaventosi, soprattutto per chi non vi è abituato, e le scariche elettriche si evolvono in forme e suoni assai particolari. Proprio in questi momenti siamo naturalmente più propensi a convincerci di aver visto cose strane: palle di fuoco, dischi di luce, fari intermittenti. 
{La Stazione Spaziale Internazionale}
La ISS è più luminosa della maggior parte degli oggetti nel cielo notturno, si muove molto più velocemente di un aereo, non fa rumore e non lascia scie di condensazione. Non è, inoltre, qualcosa della cui esistenza tutti sono al corrente o alla quale pensano guardando il cielo. È quindi molto comune che venga scambiata per un veicolo abitato da qualche altra specie. E invece solo umani…per ora.
{Venere}
Un discorso del tutto analogo si può fare per Venere: la sua luce può essere scambiata per quella di una stella, ma non è difficile notare delle differenze nella luminosità e nel moto, che possono far sorgere dubbi inquietanti. In particolare ciò è comune se si sta utilizzando un telescopio, attraverso il quale Venere è nettamente più grande di una stella.
{Nuvole}
Un unicorno? Una tartaruga su una barchetta? Una navicella spaziale? È un gioco vecchio come il mondo, non serve che vi spieghiamo come può portare a fraintendimenti.
{Iridium flares}
In orbita attorno alla terra sono posti 66 satelliti Iridium che si occupano di telecomunicazioni. Ognuno di questi è equipaggiato con una grande antenna di un materiale molto riflettente, che se colpita dal sole con l’angolazione giusta può provocare dei flare così visibili dalla superficie da avere un nome tutto loro: Iridium Flares. Ironicamente, nessuno sta comunicando con noi, ma in un certo senso noi stessi lo stiamo facendo.
{Lanterne Cinesi}
È buffo pensare che piccole lanterne di riso lanciate in cielo durante festival, concerti o sagre di paese possanno essere scambiate per UFO, ma proprio il loro colore rossastro e il fatto che oscillino in aria scompostamente in gruppi di due o tre le rende ottime candidate per suggestionare la nostra fantasia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Next Article
Close

Adblock Rilevato

Considera di supportarci disabilitando il tuo adblocker