zerozerozero

ZeroZeroZero: tutto sulla nuova serie di Stefano Sollima

3 min


Ispirata al libro omonimo di Roberto Saviano, sbarca in prima TV assoluta la serie dei Stefano Sollima ZeroZeroZero in otto episodi Sky Original. Dietro la macchina da presa troviamo anche Januz Metz e Pablo Trapero. Prodotta da Cattleya – parte di ITV Studios – e Bartlebyfilm, debutta su Sky Atlantic e NOW TV, dal 14 febbraio alle 21.15. Il binomio Sollima-Saviano si ricompone e, ancora una volta, a guidare i movimenti dei protagonisti sono droga e criminalità ma non aspettatevi di trovarvi di fronte ad un nuovo Gomorra.

ZeroZeroZero è un vero e proprio giro del mondo assieme a un carico di cocaina. La serie si districa tra militari corrotti, mercanti di morte e boss della ‘ndrangheta, passando per cosche calabresi e borghesia criminale americana. I tre vertici del triangolo – l’Aspromonte, New Orleans e Monterrey – sono gli scenari principali attraverso i quali si muove, nella serie, il mercato della cocaina.

ZeroZeroZero: la trama e il cast

La trama parte dall’Aspromonte, quando l’anziano boss Don Minu investe su una partita di droga per confermare la sua leadership. Ma il tradimento è dietro l’angolo, e arriva dal giovane e ambizioso nipote Stefano. A New Orleans, il broker dell’affare, Edward Lynwood, si trova nei guai quando dall’Italia non arriva il pagamento concordato. Il tutto mette a rischio la sua compagnia navale e la sua famiglia. Qui infatti lavora anche sua figlia maggiore Emma, suo  braccio destro, con la quale gestisce l’impero finanziario legale e illegale. Un solo carico l’anno di cocaina tiene dunque in attivo tutti gli affari.

L’altro figlio del boss, Chris, è affetto da una malattia neurodegenerativa ed è sistematicamente tenuto lontano dagli affari di famiglia. Il colpo di scena è tuttavia dietro l’angolo. In Messico, intanto, le forze dell’esercito cercano di bloccare l’avvio della spedizione. Ma al comando della squadra designata c’è il soldato ‘Vampiro’, anche lui al servizio del Cartello.

La serie vanta un cast internazionale composto da Andrea Riseborough, Dane DeHaan, Gabriel Byrne, Giuseppe De Domenico, Adriano Chiaramida, Harold Torres, Tcheky Karyo e Francesco Colella.

Stefano Sollima parla della serie

ZeroZeroZero è una vera e propria impresa che ha richiesto uno sforzo produttivo notevole. Lo ha sottolineato anche il regista Stefano Sollima nel corso di una recente intervista. “È stata una scelta fortemente voluta, non avrebbe funzionato diversamente. Abbiamo seguito lo stesso modello utilizzato in Serie TV come Il Trono di Spade”, ha spiegato, per poi aggiungere: “Trattandosi di una serie sulla globalizzazione, volevamo punti di vista diversi. Ci accomuna però la predilezione per il realismo”.

Le riprese hanno toccato posti significativi: “Il caso poi ha voluto che io girassi più in Messico e invece Trapero, che è argentino, girasse più in Calabria”. La storia di ZeroZeroZero non viene narrata in maniera lineare ma spezzando la linea temporale. I tre mondi – quello dei compratori, quello dei venditori e quello degli intermediari – si sovrappongono e si incastrano in modo sapiente.

Le difficoltà di ZeroZeroZero: parlano i creatori

Oltre a Sollima, anche gli altri autori della serie hanno approfondito questa esperienza. “Per tre anni abbiamo viaggiato in lungo e in largo, facendo ricerche, un’inchiesta nell’inchiesta, esplorando le location e intervistando le persone”, hanno raccontato. La storia è diretta, volta a non nascondere nulla: “I particolari crudi e i meccanismi visivi forti che abbiamo inserito si basano sull’assoluta verità. Il nostro obiettivo: raccontare ogni svolta narrativa e ogni ambientazione dal punto di vista di un vero insider, in modo che il pubblico possa osservare quei mondi da una prospettiva inedita”.

Per Roberto Saviano: “Non esiste mercato al mondo che renda più di quello della cocaina. Non esiste investimento finanziario che frutti come investire in cocaina”. Questo lo ha portato a far comprendere a molti il meccanismo di questo mondo: “Scrivere di cocaina è come farne uso. Vuoi sempre più notizie, più informazioni, tutte le storie che scovi sono importanti perché ti aiutano a completare il quadro”.

ZeroZeroZero: i luoghi “simbolo” della cocaina

Nella storia di ZeroZeroZero si toccano quindi vari posti simbolo della cocaina. Si parte dalla Calabria dove alcuni giovani cercano di assaltare il potere pluridecennale dell’anziano boss. La loro intenzione è quella di mettere a segno un vero e proprio colpo di Stato all’interno della ‘ndrina. Poi c’è il Messico, con gli squadroni della morte dell’esercito che cercano di abbattere i cartelli nei loro punti deboli. E infine la Lousiana di una ricca famiglia di broker, divisa tra operazioni legali e commerci illegali, in primis costretta a tenere in piedi la propria azienda per poter sopravvivere. Girato in 3 continenti (America, Europa, Africa), in 5 paesi (Italia, Messico, Marocco, Louisiana e Senegal) e in 6 lingue (inglese, spagnolo, italiano, francese, wolof e arabo). La serie ha coinvolto oltre mille persone di troupe, più di diecimila comparse per un viaggio senza sosta in otto episodi.

Il Trailer

ZeroZeroZero debutta venerdì 14 febbraio su Sky Atlantic alle 21:15 e in streaming su NOW TV. Ecco le prime immagini dello show.

ZeroZeroZero
  • Saviano, Roberto (Author)

Like it? Share with your friends!

Condividi la tua reazione

Amore Amore
8
Amore
Confusione Confusione
3
Confusione
Felicità Felicità
4
Felicità
Paura Paura
4
Paura
Rabbia Rabbia
7
Rabbia
Tristezza Tristezza
10
Tristezza
Wow Wow
10
Wow
WTF WTF
1
WTF

0 Comments

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Anna Montesano

author-publish-post-icon
Scrittrice da quando ne ho memoria, dai diari al web. Viaggiatrice incallita e malata di serie tv, appassionata di tv e cinema. Nella vita un solo motto: "Perché rimandare a domani quando puoi vederlo oggi?"
        






      





 
















 
Sì, iscrivimi alla newsletter!
close-link