Bright, Netflix

Bright 2: a che punto è lo sviluppo del sequel?

1 min


Trascorso pochissimo tempo dal debutto di Bright su Netflix nel 2017, la piattaforma streaming ha annunciato che il film avrebbe avuto un sequel. Con il passare dei mesi la domanda di tantissimi fan è quella sulla data di uscita dello show che vede la regia di David Ayer.

David Ayer sul sequel di Bright

Una risposta è arrivata dallo stesso regista. È stato lui ad ammettere che il film è: “Ancora in fase di sviluppo“. Aggiungendo inoltre: “Ci stiamo lavorando così speriamo che saremo in grado di metterlo insieme presto. È una grande opportunità per tutti noi di esplorare di più quel mondo”. La chiusura è poi una riflessione su ciò che intende sviluppare: “Penso che la gente abbia avuto l’impressione che ci fossero molte porte da esplorare. Diceva tipo ‘Parlaci del drago. Raccontaci di questo, della storia’ Quindi è un mondo molto ricco e penso che ne analizzeremo un po’ di più“. Parole chiare che confermano l’avvio del progetto.

Ricordiamo che Bright è un film del 2017 co-prodotto e diretto da David Ayer e scritto da Max Landis. Il film è interpretato da Will Smith , Joel Edgerton, Noomi Rapace, Lucy Fry, Édgar Ramírez, Margaret Cho e Ike Barinholtz. È stato distribuito sulla piattaforma di video on demand Netflix nel dicembre 2017. Venne annunciato nel marzo 2016, quando venne riportato che David Ayer avrebbe diretto il film da una sceneggiatura di Max Landis e che Will Smith e Joel Edgerton sarebbero stati i protagonisti.

Il film è come un “thriller poliziesco con elementi fantastici”. Nello stesso mese viene annunciato che Netflix avrebbe distribuito il film. Con un budget stimato di 90 milioni di dollari, Bright è al 2017 il film più costoso prodotto da Netflix.


Like it? Share with your friends!

0 Comments

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Anna Montesano

Scrittrice da quando ne ho memoria, dai diari al web. Viaggiatrice incallita e malata di serie tv, appassionata di tv e cinema. Nella vita un solo motto: "Perché rimandare a domani quando puoi vederlo oggi?"
        




      
















 
Sì, iscrivimi alla newsletter!
close-link