film oscar 2020 quali recuperare

Film Oscar 2020: 10+1 titoli da recuperare immediatamente

4 min


Gli Oscar 2020 sono passati e ancora una volta non sei riuscito a vedere tutti i film in competizione. Ogni anno ci provi a vedere tutti i titoli in corsa per uno dei riconoscimenti più importanti dell’anno, ma l’impresa è veramente impegnativa. E così, ora che tutto è finito ti domandi quali siano i film degli Oscar 2020 che devi assolutamente recuperare, quali siano quelli che assolutamente non puoi lasciare indietro. Ecco qui quindi una lista di consigli per i titoli da vedere nelle serate post-cerimonia…

Film Oscar 2020, quali pellicole vedere al più presto?

Prima di partire con l’elenco c’è una piccola premessa da fare. Come abbiamo più volte ripetuto durante la nostra copertura degli Oscar 2020, quella di quest’anno è stata particolarmente ricca di film eccezionali. Lo scorso anno sono stati infatti moltissimi i titoli di altissima qualità, con una grande varietà di proposte sia in termini di genere che di stile.

Questo significa che virtualmente qualsiasi lista di questo tipo sarebbe riduttiva. Non solo perché quasi tutti i titoli in corsa (anche oltre la categoria Miglior film) siano assolutamente meritevoli di visione, ma perché ci sono tantissime pellicole escluse dalla competizione che avrebbero meritato a pieno titolo, se non un premio quantomeno una candidatura.

Noi ne abbiamo selezionati 10 più una posizione bonus con grande fatica, dovendo escluderne a malincuore molti. Abbiamo cercato di dare risalto ai titoli che è più probabile che vi siate persi, evitando quelli che hanno avuto la copertura maggiore durante la distribuzione come Joker o C’era una volta a… Hollywood (che comunque non dovreste lasciarvi scappare).

Per questo motivo vi invitiamo più che in altre liste del genere a contribuire nei commenti qui sotto e sui social ad aggiungere i vostri suggerimenti. Sarà un modo per celebrare ancora una volta quanto il 2020 abbia regalato al cinema opere davvero affascinanti e indimenticabili.

E ora, via con l’elenco!

Parasite

Il primo suggerimento va ovviamente a Parasite, pellicola sudcoreana diventata il fenomeno di questa edizione. Il film di Bong Joon-Ho è senza dubbio il grande vincitore di questi Oscar 2020, dove ha portato a casa le statuette per la regia e la sceneggiatura oltre a quelle per il Miglior film e il Miglior film internazionale. Proprio pochi giorni prima della cerimonia è tornato nelle sale, quindi se correte al cinema potrete ancora godervelo sul grande schermo.

1917

Il film di Sam Mendes era dato come stra-favorito per la vittoria finale sia nella regia che nella categoria maggiore. Al di là del risultato finale però, resta un’opera assolutamente eccezionale, che ci ricorderemo a lungo. Soprattutto, si tratta di un titolo che merita moltissimo la visione in sala, dato il suo incredibile impatto visivo e potenza di immersione. Attualmente è ancora possibile trovarlo al cinema, per cui vi conviene organizzarvi al più presto per poter godere della visione di quest’opera nel miglior modo possibile.

Dolor y Gloria

Considerato uno dei migliori film dello scorso Festival di Cannes, l’ultima opera di Pedro Almodóvar avrebbe avuto in tasca l’Oscar al Miglior film internazionale non ci fosse stato il fenomeno Parasite. Una toccante storia molto autobiografica sul rapporto di un regista ritirato dalle scene con i suoi dolori. Quelli fisici, innumerevoli, ma anche quelli emotivi, derivanti da un passato tormentato. Almodóvar si mette a nudo attraverso la magistrale interpretazione di Antonio Banderas, conquistando lo spettatore.

Storia di un matrimonio

Anche in questo caso, una storia profondamente autobiografica. Noah Baumbach ripercorre la storia del proprio divorzio attraverso le performance incredibili di Adam Driver e Scarlett Johansson, accompagnate da quella da non protagonista di Laura Dern, che proprio per questa ha portato a casa la statuetta. La scena del litigio tra i due protagonisti è una tra quelle che con tutta probabilità entreranno nell’highlight reel dei momenti più memorabili degli anni ’20 fra dieci anni. Co-prodotto da Netflix, è attualmente disponibile sulla piattaforma.

Jojo Rabbit

Questo film ha lasciato a bocca aperta tutti al Toronto International Film Festival, dove ha debuttato con grande successo. La bizzarra commedia di Taika Waititi, incentrata su un ragazzino dell’epoca nazista e la sua amicizia immaginaria con nientepopodimeno che Adolf Hitler, è un racconto esilarante e allo stesso tempo toccante di quell’era. Un titolo che saprà farvi ridere e commuovere e che ci sentiamo caldamente di suggerirvi se ancora non l’avete visto.

Democrazia al limite

Spesso ignorata dal pubblico mainstream, la categoria del Miglior documentario regala ogni anno tanti film capaci di toccare le corde degli spettatori con storie incredibili (ma totalmente vere). Tutti i titoli candidati, compreso il vincitore Made in USA – Una fabbrica in Ohio, sono affascinanti. Per rappresentarli abbiamo voluto scegliere quello di Petra Costa, che ci porta con un tocco autobiografico al centro dei recenti avvenimenti nella storia del Brasile, gettando un’ombra cupa sullo stato della democrazia nello stato. Potete trovarlo direttamente su Netflix.

Klaus

Primo film d’animazione di Netflix, sembrava avere buone possibilità per la vittoria dell’Oscar nella sua categoria, poi andato a Toy Story 4. Ovviamente però questo non significa che non sia un titolo assolutamente meritevole di visione. Si tratta di una storia di redenzione semplice ma commovente, che ci porta alla nascita del mito di Babbo Natale con alcune trovate davvero divertenti e un bellissimo stile di animazione. Potete vederlo ora oppure attendere le prossime festività per godervelo circondati dall’atmosfera più adatta.

Une soeur

Il discorso fatto sulla scarsa attenzione riservata alla categoria dei documentari può ripetersi per il mondo dei cortometraggi. Tuttavia tra i candidati si possono trovare tantissime chicche, che presentano idee originali e scardinano alcuni schemi narrativi tipici dei lungometraggi. Fra quelli in lista, ci sentiamo di suggerirvi Une soeur (che trovate integrale su Youtube), ma ci sono tanti altri titoli validi. Assolutamente da recuperare anche Hair Love (sempre su YouTube), vincitore per la categoria dei cortometraggi d’animazione.

Bombshell – La voce dello scandalo

In corsa per le due categorie delle attrici con Charlize Theron e Margot Robbie e per quella a trucco e acconciatura (poi vinta), questo è un film che ci sentiamo caldamente di suggerire. Una rappresentazione coinvolgente, ma al contempo cruda di una delle storie più inquietanti dell’epoca recente nel mondo dello spettacolo. L’attenzione sul tema della difficoltà e dei rischi che si corrono a fare sentire la propria voce è importante e le ottime performance condiscono il tutto. In Italia arriverà il prossimo 26 marzo, per cui siete largamente in tempo per recuperarlo nelle sale.

Un amico straordinario

Un titolo che in un anno diverso avrebbe potuto trovare molto più spazio, considerato l’amore dell’America per il personaggio di Fred Rogers, omaggiato anche nell’apertura della serata. Impreziosito da una nuova eccezionale interpretazione di Tom Hanks, è una storia commovente di un uomo toccato dall’incontro con il noto presentatore. Uno dei modi più belli per celebrare una figura così importante per il mondo della tv statunitense.

Bonus: Booksmart

Come dicevamo nella premessa, ci sono davvero tantissimi film esclusi da questi Oscar 2020. Così, in queste ‘serate di recupero’ vogliamo suggerirvi di recuperare almeno uno di questi. La scelta è ampia tra Diamanti grezzi, The Farewell – Una bugia buona, Le ragazze di Wall Street e molti altri ancora. Fra questi abbiamo selezionato la fresca commedia di Olivia Wilde che pur restando nel mondo delle avventure liceali offre alcune divertenti innovazioni alla formula più classica. Una piccola perla con tante interpretazioni affascinanti (fra cui spicca una stralunata Billie Lourd) che non è giusto venga dimenticata.

La Rivincita Delle Sfigate Combo (Br+Dv)
  • x
  • x
  • x
  • Kaitlyn Dever, Beanie Feldstein, Jessica Williams (Actor)

Like it? Share with your friends!

Condividi la tua reazione

Amore Amore
9
Amore
Confusione Confusione
8
Confusione
Felicità Felicità
2
Felicità
Paura Paura
1
Paura
Rabbia Rabbia
10
Rabbia
Tristezza Tristezza
1
Tristezza
Wow Wow
9
Wow
WTF WTF
6
WTF

0 Comments

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Mattia Chiappani

author-publish-post-icon
Ama il cinema in ogni sua forma e cova in segreto il sogno di vincere un Premio Oscar per la Miglior Sceneggiatura. Nel frattempo assaggia ogni pietanza disponibile sulla grande tavolata dell'intrattenimento dalle serie TV ai fumetti, passando per musica e libri. Un riflesso condizionato lo porta a scattare un selfie ogni volta che ha una fotocamera per le mani. Gli scienziati stanno ancora cercando una spiegazione a questo fenomeno.
        






      





 
















 
Sì, iscrivimi alla newsletter!
close-link