fbpx
Intrattenimento

Astra: Lost in Space si porta a casa il premio Manga Taisho

L'opera di Kenta Shinohara vince l'edizione del 2019

Astra: Lost in Space è sicuramente uno dei manga più chiacchierati del momento è l’essersi portato a casa l’ambito premio Taisho, non fa altro che accrescere la popolarità di questo prodotto che ormai è sulla bocca di tutti.

Il manga di Kenta Shinohara ambienta la vicenda nel 2063 quando i viaggi interplanetari ed i commerci nello spazio sono una realtà, i nostri protagonisti si imbarcano per raggiungere un pianeta ma quando il gruppo B5 giunge sul luogo, un’improvvisa sfera di luce senziente catapulta i 9 ragazzi nello spazio aperto, mandandoli a 5012 anni luce di distanza dal loro pianeta madre.
Il loro unico obiettivo sarà quello di tornare, in qualche modo, a casa e cercando di sopravvivere lì dove nessuno può sentirli.

Astra: Lost in Space fa strage di cuori in Giappone

L’opera di Shinohara nonostante si sia conclusa a Dicembre del 2017, con il quinto volume, in Giappone continua a macinare vendite su vendite e ad essere candidato a numerosi e prestigiosi premi del settore, come l’ambitissimo premio Tezuka.

Tutto ciò ha portato lo studio Lerche a creare un adattamento animato per quest’opera che Weekly Shonen Jump, tramite il proprio profilo Youtube ufficiale, ha annunciato con l’ausilio di un video promozionale nel quale non solo vengono mostrati alcuni frame dell’anime, ma ci viene rivelata la data d’uscita ovvero Luglio 2019.

Dunque, Astra Lost in Space si candida per essere una vera perla del mercato fumettistico attuale, raccontando una storia ‘diversa’ dalle altre e capace di tenere i propri lettori incollati ad ogni singolo volume, i premi vinti dimostrano le qualità del suo autore già famoso in patria e anche qui da noi per il suo precedente lavoro, quello Sket Dance così leggero e godibile che un po’ tutti abbiamo imparato ad apprezzare.

Tags

Mauro Brisacani

Videogiocatore e giocatore di TCG accanito, sogno di diventare giornalista sportivo e videoludico per poter giocare e lavorare. Barese DOC, amo lo street food, quindi non lasciatemi mai del cibo incustodito perché come Cthulhu, vi farò impazzire.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Next Article
Close

Adblock Rilevato

Considera di supportarci disabilitando il tuo adblocker