Scienza e Tecnologia

Il saluto della NASA al Rover Opportunity

Gli scienziati della JPL dicono "Buonanotte, Oppy"

Dopo più di 800 tentativi di contattare il Rover, la NASA dichiara la missione del Rover Opportunity completata. Opportunity, anche chiamato MER-B (o MER-1), era il secondo Rover inviato su Marte come parte della missione “Mars Exploration Rover“, lanciato il 7 Luglio 2003 e arrivato a destinazione il 25 Gennaio 2004.

La sua controparte, Spirit (MER-A), ha completato l’ammartaggio su Marte 3 settimane prima. La missione ha mandato questi due Rover su lati opposti di Marte con l’obiettivo di raccogliere dati geologici sulla superficie del Pianeta Rosso.

Il “Selfie”di Opportunity

Originalmente, la missione di MER-B era stata stimata della duratura di 90 sol (ovvero 90 giorni nel pianeta di riferimento), Oppy ha sorpreso tutti, invece, rimanendo attivo per ben 5 491 giorni Marziani, un record assolutamente inaspettato. Anche Spirit si è dimostrato molto più resiliente delle aspettative, sopravvivendo fino al 2010. A Marzo 2010, purtroppo è rimasto intrappolato in del terreno sabbioso e, dopo un tentativo della JPL di trasformarlo in laboratorio stazionario, ha smesso di rispondere ai comandi definitivamente.

Un’immagine mostrante l’espansione della tempesta di sabbia che ha oscurato i pannelli di Opportunity

Opportunity ha riscontrato un problema ben diverso da Spirit. È rimasto vittima di una tormenta globale di sabbia nel Giugno 2018 che gli ha oscurato i pannelli solari, rendendogli impossibile l’alimentazione. Il Mars Color Imager e il Mars Roconoissance Orbiter hanno notato l’espansione della tempesta di sabbia nella zona in cui si trovava MER-B, portando la NASA a inviare dei comandi al Rover per metterlo in condizione di risparmiare più energia possibile. Il 10 Giugno 2018, Opportunity ha comunicato a terra le sue condizioni, le quali indicavano una temperatura interna stabile (il problema principale del suo gemello Spirit, i cui circuiti non hanno resistito al freddo notturno su Marte) ma mostravano una energia dai pannelli solari di solo 22Wh.

Da allora, sono stati effettuati 835  tentativi di “Risvegliare” il Rover, senza successo. Martedí 12 sera, la NASA ha fatto un ultimo tentativo trasmettendo dei comandi a Opportunity e, nel contempo, la canzone “I’ll be seeing you” di Billie Holiday tramite il Deep Space Network; nonostante ció, Opportunity è rimasto dormiente.

I vari scienziati della NASA, lo salutano su Twitter, in coro, con le frasi “Grazie Oppy” e “Buonanotte Oppy“.

Tags

Caroline Ribi Zappi

È qua perchè ha sbagliato coordinate dimensionali. Nella vita reale è una persona seria, qui dà libero sfogo al suo nerdismo represso. Sogna invano di diventare il prossimo Piero Angela.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Next Article
Close

Adblock Rilevato

Considera di supportarci disabilitando il tuo adblocker