fbpx
Intrattenimento

Marvel pubblica un “leak” ai suoi stessi contenuti

Tra codici, documenti riservati e un misterioso fumetto

La Marvel ha pubblicato sul suo profilo Twitter un leak: e per una volta Mark Ruffalo o Tom Holland non c’entrano nulla.

Marvel e un leak…atipico

A essere state rivelate non sono immagini esclusive o ipotesi di copione. La curiosa informazione è infatti un agglomerato di stringa di codice e nomi criptati che sembrano far riferimento ai figli dell’atomo, nome con cui sono da sempre noti i mutanti nell’universo Marvel. Infatti si tratta di un teaser alla nuova serie a fumetti sul Weapon Plus Program

“Un simbolo di speranza”

A una prima occhiata il primo documento leakato sembra riguardare Captain America. Infatti benché siano presenti molte censure sul documento si parla di un super soldato, parte dello Shield, e che è stato un simbolo di speranza correlato in qualche modo con il soldato d’inverno. Se queste parole chiavi non sono abbastanza univoche non sappiamo davvero cosa possono essere.

“Fattore di rigenerazione”

Tanto inequivocabilmente, il secondo documento sembra riferirsi a Wolverine. Anche qui tra molte censure, si parla di un essere che ha manifestato i suoi poteri in giovane età, a cui sono stati impiantati falsi ricordi virgola e che è dotato di un fattore di guarigione e di artigli di adamantio. Infine si fa riferimento agli x-men, togliendo ogni dubbio almeno in apparenza sull’identità del soggetto. Tra queste due informazioni sono presente lunghissime stringhe di codice. Queste non sembrano avere un significato particolare..

Il codice da mezzo a contenuto

Finora l’uso di finte lettere, leak o registrazioni vocali è stato utilizzato come mezzo per raggiungere profondità a mezzi per lo più videoludici. Si pensi ad esempio alla registrazione della voce di Gaster in Undertale o ai più recenti sviluppi del fenomeno indie Doki Doki literature club, in cui per riuscire a godere appieno del significato del gioco è necessario editare il suo codice. Per la Marvel questo genere di uscite sembrano essere una novità, e un interessante caso di intreccio tra mezzi di comunicazione.

Fonte
ComicBook
Tags

Un Commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Next Article
Close

Adblock Rilevato

Considera di supportarci disabilitando il tuo adblocker