Sono state vendute all’asta tre bobine contenenti  le registrazioni originali dell’allunaggio dell’Apollo 11, avvenuto il 20 Luglio 1969. La cifra con cui sono state riscattate le tre pellicole è di 1 milione e 820 mila dollari.

Lo sbarco sulla luna, le tre pellicole centrali

Le bobine su cui sono registrati i passi del primo uomo sulla Luna sono state vendute ad un acquirente sconosciuto. Secondo la casa d’aste, la qualità dell’immagine di queste pellicole è nettamente più qualitativa rispetto a quella mostrata dalle televisioni di tutto il mondo, in quanto le copie sono ormai rovinate dall’usura delle trasmissioni per il costante utilizzo.

La durata totale dei tre filmati è di 2 ore e 24 minuti, e mostrano la passeggiata sulla luna come fu vista dal centro di conrollo della NASA, le famose parole di Armstrong, la camminata saltellante di Buzz Aldrin, il posizionamento della bandiera americana e la chiamata dell’allora presidente Richard Nixon.

Il precedente possessore delle pellicole era Gary George, uno studente universitario e stagista della NASA, che le ricevette andando ad un’asta governativa nel 1976, dove acquistò un lotto di 1150 nastri magnetici appartenenti alla NASA alla modica cifra di 217 dollari.

Nel corso degli anni George vendette buona parte delle pellicole, ma ne tenne tre dopo che suo padre gli fece notare che sopra vi era scritto ‘Apollo 11 Eva/July 20, 1969’.

Nel 2006 la NASA ammise di aver perso gran parte di tutte le registrazioni originali che riguardavano lo sbarco dell’Apollo 11.

Un ritrovamento inaspettato

Pellicole

Nel 2008 George scoprì di essere in possesso di una piccola parte di quello che la NASA stava cercando. Le registrazioni che fino a quel momento possedeva l’agenzia governativa, erano le stesse trasmesse dalle televisioni in una qualità nettamente inferiore rispetto a quelle della pellicola originale, per un semplice motivo: le immagini originali che vennero registrate in pellicola nel 1969 non erano compatibili con le televisioni dell’epoca; così vennero convertite in formato NTSC semplicemente puntando una telecamera sul monitor in cui arrivavano le immagini della Luna, ritrasmettendole così in diretta alle televisioni di mezzo mondo. Un procedimento efficace, ma che naturalmente fece perdere gran parte della qualità alle immagini trasmesse dalla TV.


Like it? Share with your friends!

What's Your Reaction?

Amore Amore
0
Amore
Confusione Confusione
0
Confusione
Felicità Felicità
0
Felicità
Paura Paura
0
Paura
Rabbia Rabbia
0
Rabbia
Tristezza Tristezza
0
Tristezza
Wow Wow
0
Wow
WTF WTF
0
WTF

0 Comments

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Enrico Natalini

author-publish-post-icon
il suo DNA è composto al 100% di cultura trash e underground. Che siano libri, film, fumetti, serie tv, spettacoli teatrali, mostre o televendite è un segugio per tutte quelle chicche che sopravvivono all'insaputa del mainstream. Di lui dicono che è come un cartone animato, non ha capito bene se sia un complimento o meno, ma a lui piace.