fbpx
Intrattenimento

Africa dei Toto suonerà per sempre nel deserto della Namibia

Il progetto è stato realizzato dall'artista Max Siedentopf

Spesso i deserti vengono catalogati come posti desolati, aridi e ostili. Non è una descrizione errata, ma questa volta vi sarà un’eccezione nel deserto della Namibia, in Africa: la musica. Un artista tedesco ha infatti avuto la brillante idea di portare avanti il suo particolare progetto di far suonare la celebre canzone Africa dei Toto nel deserto per l’eternità.

Max Siedentopf, questo è il nome dell’artista, ha collocato un impianto alimentato ad energia solare nel bel mezzo del deserto ed è in grado di riprodurre il brano per sempre. L’artista è nato nel 1991, tedesco di adozione, è nato a Windhoek, in Namibia, dove è cresciuto. Oggi lavora tra Berlino, Los Angeles e Amsterdam, facendo base a Londra. Del suo progetto, sul suo sito internet ha spiegato:

“L’installazione sonora consiste in sei speaker collegati a un lettore mp3 che ha al suo interno una sola canzone, Africa dei Toto. Il deserto della Namibia, che con i suoi 55 milioni di anni è il deserto più antico del mondo, mi è sembrato il posto perfetto”.

Il brano viene quindi riprodotto in loop continuo mentre l’impianto audio viene alimentato da batterie solari. Tutto questo dovrebbe permettere di riprodurre la canzone per l’eternità o almeno fino a quando gli agenti atmosferici non ne comprometteranno la funzionalità.

Il luogo è assolutamente segreto

Per evitare, inoltre, possibili danneggiamenti o furti all’installazione, il suo esatto posizionamento rimane segreto. Sul sito di Siedentopf c’è una mappa che fornisce la sua ‘posizione approssimativa’, ma il cerchio rosso tratteggiato che indica la posizione di ‘Toto forever’ comprende l’intero deserto della Namibia.

Il progetto con il relativo funzionamento è mostrato qui sotto:

Il brano Africa, contenuto nell’album ‘Toto IV’, è uscito come singolo nel 1982 ed è stato 4 volte disco di platino. Il testo del brano fu scritto dal tastierista della band, David Paich, che canta le due strofe della canzone, e dal batterista Jeff Porcaro. Dopo essere stata in cima alle classifiche musicali degli anni ’80, la canzone si è trasformata una vera icona pop, diventando il pezzo più ascoltato in streaming nel 2017.

Fonte
The Guardian
Tags

Giovanni Arestia

Ingegnere informatico con la passione per il cinema, i libri, i videogiochi, i fumetti e i prodotti tech. Nel tempo libero coltivo qualcuna di queste passioni, ne perseguo delle altre e fingo di essere un DJ di fama internazionale producendo canzoni che non ascolta nemmeno mia madre.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Next Article
Close

Adblock Rilevato

Considera di supportarci disabilitando il tuo adblocker