fbpx
Intrattenimento

Clerks: il dialogo sulla Morte Nera è anche merito di Tarantino secondo Kevin Smith

L'autore ha rivelato da dove ha preso ispirazione per quell'iconica scena

Uno dei momenti più indimenticabili di Clerks è quello in cui i due protagonisti discutono delle vittime civili sulla Morte Nera. Ora, dopo l’annuncio del terzo capitolo della serie, il regista del film cult ha raccontato da dove ha tratto ispirazione per quella scena. Il merito è in parte di Quentin Tarantino per aver sdoganato quel tipo di discussioni nel cinema e il resto è una sua esperienza di vita.

Clerks e la Morte Nera, le origini della scena

Kevin Smith ha svelato tutto nella sua recente apparizione al The Star Wars Show. Queste le sue dichiarazioni:

“L’idea di parlare di film all’interno di altri film è nata per prima. Quentin Tarantino l’ha reso possibile per me, perché ho visto Le Iene, dove all’inizio del film parlano dei testi di Madonna. E mi ricordo che guardavo quella scena e pensavo: ‘Ma questo vale? Questo è un dialogo cinematografico adesso? Puoi semplicemente parlare di testi di Madonna? Se è così parlerò di film’. Perché è di questo che parlavamo tutto il giorno, questa era la nostra moneta. Io e i miei amici non parlavamo molto tra noi in pensieri originali, citavamo solo Arizona Junior, Star Wars e altri.

Quindi abbiamo avuto questa conversazione su Star Wars, io e il mio produttore Scott Mosier quando eravamo a sculoa di cinema. Abbiamo iniziato a chiacchierare in questo bar a Vancouver, era il 1992 e c’era un tizio nel caffè, non era con me e Mosier, seduto a un altro tavolo. Vedo il tipo abbassare il giornale e ascoltare. Ora, questa era un’epoca dove le persone non parlavano di Star Wars e credo che quel tizio fosse esaltatissimo all’idea di sentire qualcun altro parlare di Star Wars.

Se avessimo aspettato altri tre anni Internet sarebbe esploso e quella conversazione non sarebbe stata importante perché fai questi discorsi mille volte al giorno online, ma noi l’abbiamo avuto nella vita reale e ho visto qualcuno reagire a essa. Così ho deciso di metterlo nel film, di includere quella scena. […] Dicono che il linguaggio universale sia l’amore. No, il linguaggio universale è Star Wars“.

Una storia molto affascinante sui retroscena di una sequenza diventata assolutamente cult.

Via
CB
Tags

redazioneon

La Redazione di Orgoglio Nerd, sempre pronta a raccontarvi le ultime novità dal mondo della cultura Nerd, tra cinema, fumetti, serie TV, attualità e molto altro ancora!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Next Article
Close

Adblock Rilevato

Considera di supportarci disabilitando il tuo adblocker