Bojack Horseman Netflix Orgoglio Nerd

Cosa guardare su Netflix | Ottobre 2019

4 min


L’apice dell’autunno è arrivato: foglie ingiallite, temperature che si abbassano (molto lentamente), dolci e zucche. Il mese degli scherzi e della paura è qui ed è stato accompagnato da molte sorprese che possiamo trovare su Netflix.

Alcune più spaventose ed altre più sentimentali, ma tutte così interessanti da meritare un posto della “nostra lista”. Scopriamo insieme che sorprese ha in serbo per noi il nostro migliore amico dello streaming.

Avete perso la rubrica di Settembre 2019?

Dolcetto o scherzetto?

Questo mese Netflix si è davvero dato alla pazza gioia per quanto riguarda l’argomento film e ammetto che è stato abbastanza complicato sceglierne uno. Chi più e chi meno, è stato interessante nel suo genere e, come sempre, possiamo avere un solo vincitore.

In parte è così, più o meno. Questo mese abbiamo deciso di consigliare due film per onorare il re dell’horror e i fan di Breaking Bad. Ottobre è infatti un mese molto importante, non solo perché è il mese degli scherzi, degli spaventi e Halloween, ma anche perché ha segnato l’uscita di un prodotto che molti attendevano con ansia: El Camino, il film ispirato alla famosa serie di Vince Gilligan.

Perché vedere El Camino? Ve lo spiega il mio fidato collega in questa recensione.

Se invece fate parte di quella categoria di persone che “prima o poi vedrò Breaking Bad/non mi interessa come serie tv”, ho l’alternativa che fa al caso vostro – o, come sempre, lo spero.

Ottobre è il mese del terrore e quale miglior modo di celebrarlo se non con il Re Stephen King? Sarebbe bello poter festeggiare con lui in persona ma sfortunatamente non si può e dobbiamo accontentarci dei film ispirati ai suoi scritti.

Questo mese Netflix ha pubblicato qualche pellicola in più rispetto al solito, attirando la mia attenzione. Quella che però mi sento di consigliarvi è Nell’Erba Alta, ispirato all’omonimo romanzo del 2012 di King e Joe Hill. Presentato il 20 settembre al Fantastic Fest, il film è stato poi distribuito sulla piattaforma streaming.

La trama gira intorno a Becky e Cal, rispettivamente fratello e sorella, che si stanno dirigendo in California. Becky è incinta e, a causa di questa sua condizione fisica, i due sono costretti a fermarsi vicino ad una campagna sperduta.

Improvvisamente, dopo aver fermato la macchina, sentono un bambino gridare aiuto dentro un disteso campo d’erba. Decidono quindi di andare a controllare ma ben presto si renderanno conto di non trovare una via d’uscita.

Sono anni che lo ripeto e ormai credo che ne abbiate fin sopra ai capelli: fare un film horror che meriti non è un’impresa facile. Dal mio umile punto di vista lo scopo non è avere paura, ma essere avvolti da questo tetro alone di angoscia e ansia che di protrae per il resto del film, fino alla fine.

Sappiamo anche che non è semplice trasformare un libro sotto forma di film. Questa pellicola, sebbene abbia dei punti “negativi”, riesce comunque ad avere e mantenere un’atmosfera di inquietudine dall’inizio alla fine.

La fotografia è ottima, riesce a trasmettere varie sfumature del mondo di King, la trama scorre e si mantiene bene anche se verso la fine vi sarà un po’ di confusione a causa (purtroppo, devo dire) della scarsa caratterizzazione dei personaggi, su cui si poteva lavorare un po’ di più.

Nonostante qualche elemento negativo (in fin dei conti nulla è perfetto), Nell’Erba Alta si presenta come un buon prodotto in grado di farvi passare una serata bella e angosciante al punto giusto.

Bojack Horseman: prepararsi all’addio finale

Ci ha accompagnato e sostenuto in molte occasioni ma ora è arrivato il momento di dire addio. Fortunatamente non ancora del tutto, visto che la sesta e ultima stagione di Bojack Horseman è stata divisa in due parti.

Ovviamente non potevamo non consigliarvi la visione di questa serie, nonostante Netflix abbia comunque lanciato un’altra interessante bomba come la quinta stagione di Peaky Blinders.

Siamo alla resa dei conti: in questa nuova stagione rivediamo i nostri personaggi preferiti alle prese con i problemi di tutti i giorni, a partire da Bojack che finalmente decide di andare in riabilitazione, Princess Carolyn che fatica ad essere una neo-mamma in carriera, fino ad arrivare a Mr. Peanubutter che non sa come affrontare la sua fidanzata e dirle che l’ha tradita con la sua ex.

Bojack Horseman è una di quelle serie tv che chiunque dovrebbe vedere (e rivedere ancora e ancora). Vi state chiedendo perché? Tranquilli, come al solito ci pensa il mio fedele compagno di avventure a svelarvi i misteri che si celano dietro questa brillante serie: troverete tutto nella sua recensione.

L’inizio di una nuova era con Ultramarine Magmell

Purtroppo per i fan del genere anime, Netflix negli ultimi mesi sta pubblicando pochi prodotti originali e questo rende sempre più difficile trovare qualcosa di interessante “nel mucchio” e che sia, soprattutto, recente. Fortunatamente, il mio migliore amico mi consiglia sempre cose che potrebbero piacermi e, menomale, ci indovina sempre!

Il vincitore di questo mese è Ultramarina Magmell, anime ispirato al manga cinese Gunjo no Magmell, che nel suo paese ha riscosso davvero molto successo. La serie animata è stata prodotta dallo Studio Pierrot, famoso per gli adattamenti televisivi di Naruto e Tokyo Ghoul.

La trama gira intorno all’apparizione di un nuovo continente chiamato Magmell, emerso improvvisamente dalle profondità marine e portando con sé l’ormai dimenticata “era delle esplorazioni”. Questo nuovo continente, che sembra essere una terra sacra piena di minerali, piante e altre risorse, dimostrerà di essere un vero e proprio inferno.

Molti esploratori decidono di avventurarsi sull’isola per scoprire cosa ha da offrire, ma troveranno solo distruzione e creature misteriose. Riusciranno i soccorritori a salvare tutti coloro che hanno osato esplorare l’isola?

Ultramarine Magmell si presenta come un ottimo prodotto, adatto specialmente al mese in cui ci troviamo. La trama è interessante, scorre molto bene e non vi sono elementi che mandano in confusione: inoltre i personaggi presentati riescono in qualche modo ad attirare l’attenzione del pubblico e non rimangono anonimi.

[amazon_link asins=’B07SZ383F1,2377172342,2377172334′ template=’ProductCarousel’ store=’bolongia-21′ marketplace=’IT’ link_id=’c7c63bce-fb53-4299-9b4f-cb6903221e93′]

I disegni sono stati realizzati molto bene e possiedono il giusto equilibrio tra oscuro e vibrante. L’anime inoltre è colmo di avventura, azione e mistero che, di tanto in tanto, vengono messi da parte grazie ad un po’ di ironia che riesce ad intrattenere lo spettatore senza però distoglierlo dalla storia.

Un anime molto buono, in grado di regalarvi il giusto compromesso tra divertimento e “horror”.

Anche oggi siamo arrivati al termine di questa rubrica e come sempre spero che i nostri consigli siano stati di vostro gradimento. Vi aspettiamo il prossimo mese, con tanti prodotti Netflix da commentare insieme: per ora posso solo dirvi Buon Halloween!

[amazon_link asins=’B06XGW3KFL,B07BSMG2YH,B07BSSPJVM’ template=’ProductCarousel’ store=’bolongia-21′ marketplace=’IT’ link_id=’b4fc6fd7-6218-48f2-b161-b506f8ce8820′]

Like it? Share with your friends!

Condividi la tua reazione

Amore Amore
5
Amore
Confusione Confusione
2
Confusione
Felicità Felicità
4
Felicità
Paura Paura
6
Paura
Rabbia Rabbia
6
Rabbia
Tristezza Tristezza
10
Tristezza
Wow Wow
7
Wow
WTF WTF
5
WTF

0 Comments

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Veronica Ronnie Lorenzini

author-publish-post-icon
Videogiochi, serie tv ad ogni ora del giorno, film e una tazza di thé caldo: ripetere, se necessario.
        






      





 
















 
Sì, iscrivimi alla newsletter!
close-link