fbpx
Cultura e Società

Nuove info sulla mostra sui Manga del British Museum

Tutte le informazioni utili sulla mostra sui manga del British Museum

Il British Museum di Londra ha pubblicato ulteriori informazioni sulla sua prossima mostra dedicata ai Manga. Una mostra che si preannunciava grandiosa già dal suo primo annuncio, e che ora assume una forma più definita. Pare sarà la più grande mostra dedicata al genere al di fuori del Giappone, e questo non fa che aumentare l’aspettativa al riguardo.

manga

La struttura della mostra

Ma cosa si troverà davanti chi deciderà di visitare la mostra? Un percorso espositivo attraverso sei sale nelle Sainsbury Exhibition Galleries, ciascuna con un proprio tema.

Si parte con “Understanding Manga“, una sala dedicata a come i manga vengono disegnati, prodotti e letti. Spazio anche alla simbologia utilizzata nei manga, una vera e propria grammatica di genere. Una parte della sala sarà riservata anche al ruolo degli editori di manga.

Si prosegue con la seconda sala, “Power of Storytelling“. Qui verrà esaminata la narrazione visiva nei manga, con particolare attenzione allo spazio di lettura ed alle esperienze digitali. Qui potrete imbattervi in una versione virtuale di Comic Takaoka, una delle più antiche librerie manga del Giappone.

Seen and Unseen Worlds” è il titolo della terza sala, che sviscera ed esplora i vari generi comparsi nel mondo dei manga.

La quarta zona invece esamina il ruolo del mondo dei manga nella società: si parlerà di fandom, cosplay e molto altro.

La quinta zona è costituita da ben 70 metri di esposizione con display che mostreranno i disegni originali dei principali artisti e dei loro personaggi famosi. Tra gli artisti rappresentati citiamo Keiko Takemiya (Toward the Terra) e Katsuhiro Otomo (Akira). Sarà inoltre possibile vedere una tenda Kabuki di 17 metri risalente al 1880.

Si conclude con l’ultima sala, che esplora oltre i confini, ormai sempre più estesi, del mondo dei manga. Manga d’avanguardia,  crossover dei media, giochi (con un’interesse particolare ai Pokémon) e l’influenza dei manga a livello internazionale.

L’elenco degli artisti che saranno presenti alla mostra con le loro opere è di tutto rispetto. Hokusai, Kyosai, Osamu Tezuka. Fujio Akatsuka, Akira Toriyama, Takehiko Inoue, Eiichiro Oda, Moto Hagio, Keiko Takemiya, Akiko Higashimura

Il percorso espositivo sarà accompagnato da Mimi-chan, la simpatica mascotte della mostra: un piccolo coniglio bianco creato ad hoc da Fumiyo Kōno. Parallelamente, il British Museum ha scelto un’immagine di Asirpa tratta dal manga Golden Kamuy di Satoru Noda per promuovere l’evento sul proprio sito.

Come visitare la mostra

C’è da aspettarsi che la più grande mostra manga realizzata fuori dal Giappone saprà accontentare tutti gli appassionati. La mostra sarà aperta al pubblico dal 23 maggio al 26 agosto. L’ingresso sarà gratuito per i sottoscrittori della Membership del museo. Per tutti gli altri sarà possibile acquistare i biglietti a questo link del sito ufficiale del museo. Il prezzo è di £ 19,50, anche se sono già previste agevolazioni come l’ingresso gratuito ai minori di 16 anni se accompagnati da un adulto e un biglietto di 2 per 1 per gli studenti il ​​venerdì.

Tags

Alessio Riccardi

Amante di giochi da tavolo, giocatore di Magic della prima ora, divoratore compulsivo di mostre. Se c'è un gioco da tavolo nelle sue vicinanze, probabilmente vi inviterà a fare una partita insieme!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Next Article
Close

Adblock Rilevato

Considera di supportarci disabilitando il tuo adblocker