Le terrificanti avventure di Sabrina 3

Le terrificanti avventure di Sabrina 3: un po’ troppo? | Recensione

3 min


Le Terrificanti avventura di Sabrina 3 è una sorpresa, nel bene e nel male. Quella che Netflix ha reso disponibile venerdì 24 gennaio 2020 è una stagione inaspettata, per molti versi più matura ma che rischia in più occasioni di farci perdere il filo logico e di risultare anche “too much”.

Attenzione! Nella recensione ci saranno SPOILER della terza stagione. Se ancora non l’avete vista e se non volete anticipazioni, interrompete subito la lettura!

Le terrificanti avventure di Sabrina 3 e il ruolo di Nicholas

La streghetta Sabrina Spellman si avvia a prendere nelle mani un destino al quale non è preparata. La missione più imminente rimane però salvare il suo fidanzato Nicholas. La terza stagione riparte proprio da qui, ma lo fa spiazzandoci. Sì, perché chi si aspettava il salvataggio dell’amato e la conseguente battaglia definitiva con suo padre Lucifero come fulcro della stagione, sarà poi rimasto a bocca aperta nello scoprire che, già dopo il primo episodio, Nicholas era già bello che libero. Certo, non in condizioni ottimali, tuttavia libero.

Sabrina e NicholasUna sorpresa, dunque, ma solo la prima di una lunga serie. Partendo dal fatto che la discesa quasi dantesca all’Inferno della Spellman per salvare il suo amato è pressoché sbrigativa e superficiale, altrettanto fugace e a tratti marginale sarà poi il ruolo di Nicholas nelle successive puntate. Primi e pochi episodi egoriferiti, poi il personaggio sfuma fino ad una rottura finale con Sabrina. Un passo che sembrerebbe spianare la strada a un ritorno di fiamma tra Sabrina e Harvey. Ipotesi avvalorata dagli indizi buttati qui e lì negli ultimissimi episodi della stagione.

Le questioni puramente personali, i drammi adolescenziali assumono, tuttavia, ne Le terrificanti avventure di Sabrina 3 un ruolo meno importante e presente. Anche perché la nostra protagonista si ritrova ad affrontare ben altri problemi e su molteplici fronti. Se Nick impediva a Lucifero di prendere il sopravvento e comandarlo a bacchetta, il nuovo corpo ospitante, padre Blackwood, è di ben altra pasta. I due iniziano a collaborare, dando del filo da torcere a Sabrina e a tutta la congrega che, senza la sua protezione, perde ogni potere.

Nuovi, troppi nemici…

Già questo sarebbe un arduo problema da risolvere per Sabrina, ma la terza stagione ha in serbo per la Stella del Mattino molto di più. Ed ecco che a Greendale giunge un luna park che si scopre poi essere il covo di Pagani intenzionati a risvegliare antichi dei. Una bella spina nel fianco per la Congrega delle streghe che, nel corso del rito primaverile (che pare contenere un chiaro richiamo all’horror Midsommar), riceve la sgradita visita che poi dà il via alla guerra tra le due fazioni.

Da sottolineare la volontà di ripercorrere con lo spettatore particolari episodi biblici (da Ponzio Pilato a Erode) e al contempo di mostrare le streghe in nuovi culti. La Congrega, che ha ormai abbandonato l’Oscuro Signore, si addentra nel voodoo ma anche in culti più ancestrali, arrivando infine a Ecate, dea che regna sui demoni, i morti, la notte e la luna. Altrettanto interessanti sono le citazioni e i richiami ad altri film/serie TV.

Ma le difficoltà per la brillante Sabrina non finiscono di certo qui! Diventata la Regina degli Inferi (anche se non ancora in via ufficiale) la figlia di Lucifero deve dimostrare ai Diavoli il suo valore. Le tocca battersi con Caliban, il principe degli Inferi fatto di argilla che mira a conquistare il trono e la sfida nel ritrovamento della Regalia Profana. La nostra protagonista si trova dunque a dividersi su più fronti mentre, intorno a lei, vengono tessute varie trame secondarie che rendono inevitabilmente la storia complicata, a tratti (e soprattutto sul finale) alquanto caotica.

Conclusioni

Se l’intreccio di così tante tematiche ne Le terrificanti avventure di Sabrina 3 rende molti aspetti – che effettivamente andrebbero approfonditi con maggiore attenzione – poco accurati, va comunque detto e sottolineato che alcune trovate rendono la trama più interessante. È soprattutto l’espediente trovato nel finale, che inizialmente spiazza, a dare quel quid in più allo show. Tutto ciò lo allontana dal pericolo di risultare ripetitivo e banale. Il finale infatti non contiene soltanto un vero e proprio colpo di scena ma apre inoltre la strada ad una quarta stagione intrigante e ancora più complessa.

Qui sotto il trailer della terza stagione.


Like it? Share with your friends!

Condividi la tua reazione

Amore Amore
1
Amore
Confusione Confusione
2
Confusione
Felicità Felicità
2
Felicità
Paura Paura
1
Paura
Rabbia Rabbia
3
Rabbia
Tristezza Tristezza
1
Tristezza
Wow Wow
1
Wow
WTF WTF
1
WTF

0 Comments

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Anna Montesano

author-publish-post-icon
Scrittrice da quando ne ho memoria, dai diari al web. Viaggiatrice incallita e malata di serie tv, appassionata di tv e cinema. Nella vita un solo motto: "Perché rimandare a domani quando puoi vederlo oggi?"
                   Vuoi rimanere sempre aggiornato?

            Iscriviti alla nostra                    Newsletter!

                                   Tranquillo, ti disturberemo solo
                                     una volta al mese...per ora! 👹
Mi iscrivo!
close-link
        






      





 
















 
Sì, iscrivimi alla newsletter!
close-link