fbpx
Intrattenimento

Daisy Ridley capisce i fan delusi da The Last Jedi

L’attrice dice la sua sui commenti piovuti sul film

Star Wars: The Last Jedi è stato un film che non ha accontentato tutti. A distanza di due anni, i fan della saga esprimono ancora commenti negativi sulla pellicola. Daisy Ridley ha così commentato durante un’interista a USA Today.

Che la Forza sia coi fan

 

Non ero sorpresa, no” ha detto a proposito delle opinioni ostili dei fan. “È una cosa diversa. Tutti hanno la propria opinione su internet, ma penso anche sia giusto. Se le persone hanno qualcosa di incredibilmente caro e pensano di sapere come dovrebbe essere, è giusto per questa gente pensare che [i registi] hanno fatto qualcosa di sbagliato. Non significa che l’abbiano fatto davvero – in definitiva, Rian [Johnson] è un regista e una persona non può dettare come un film dovrebbe essere – ma la libertà di espressione, ci vuole.

Daisy Ridley ha già dichiarato di non voler far parte di altri film del franchise. Molte critiche al film riguardano proprio Rian Johnson, che sembra aver seguito il solco tracciato da J. J. Abrams in Il Risveglio della Forza. Nello specifico i fan si lamentano della mancanza di background del Leader Supremo Snoke e della questione dei genitori di Rey. Presente a MTV News, il regista ha detto di aver scambiato qualche parola con Abrams, ma poi ha preferito “sedersi”, godersi lo spettacolo e aspettare il proprio turno. Gli è stato chiesto come si sarebbe sentito se avessero cambiato i genitori di Rey, ma Johnson ha scosso la testa.

Come ho detto, voglio abbandonare tutte le mie aspettative, voglio sedermi, voglio essere intrattenuto. Voglio essere sorpreso, voglio essere entusiasta, voglio che faccia cose che non mi aspettavo che avrebbe fatto e mi godrei la corsa. È per questo che vado al cinema.”

Il prossimo capitolo della saga, The Rise of Skywalker, arriverà nelle sale a fine dicembre.

Tags

Francesco Briola

Videogiocatore di vecchia data, estimatore di serie d'animazione e film, divoratore di documentari. Parafrasando Sin City, "ha avuto la sfortuna di nascere nel secolo sbagliato": per lui le automobili sono carrozze senza cavalli e sostiene che una spada sia mille volte più affascinante di una qualunque arma da fuoco. Schivo e riservato, è ancora a disagio nel rileggere queste tre righe.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Next Article
Close

Adblock Rilevato

Considera di supportarci disabilitando il tuo adblocker