Arriva oggi nelle sale italiane Sonic – Il film, che porta per la prima volta sullo schermo da protagonista l’omonimo personaggio dei videogiochi SEGA. Una pellicola che ha avuto uno sviluppo travagliato, dopo un primo trailer contestatissimo che mostrava un design davvero bizzarro per il riccio. Ora, dopo un cambio completo di look, la pellicola è pronta a debuttare. Noi l’abbiamo vista in anteprima e siamo pronti a raccontarvela in questa recensione.

Sonic – Il film, di cosa parla?

sonic il film recensione jim carreyTutto si apre nel mondo natale dell’animaletto blu. Qui scopriamo che il suo potere di correre più veloce di chiunque altro lo ha messo in pericolo e così è costretto a fuggire. Tramite i suoi magici anelli che gli permettono di teletrasportarsi giunge quindi sulla Terra, dove vive nascosto da tutti nella cittadina di Green Hills. Nonostante l’isolamento, si affeziona agli abitanti del luogo, ma si sente comunque molto solo.

Questo sentimento lo porta una sera a scatenare i propri poteri, creando un blackout in tutta l’area che mette in allerta il Governo americano. Il geniale ma spietato Dr. Robotnik riceve quindi l’incarico di mettersi sulle tracce di Sonic, che si vede costretto a fuggire nuovamente su un altro pianeta. Tuttavia lo sceriffo Tom Wachowski ne ostacola involontariamente la fuga e così i due si trovano a dover raggiungere San Francisco per recuperare gli anelli che permetteranno al riccio di salvarsi.

Tolte di mezzo tutte le polemiche sull’aspetto di Sonic nel film, risolte con un convincente redesign, la pellicola presenta una storia decisamente semplice, a momenti anche troppo. Non è infatti difficile immaginare ciò che succederà lungo la strada che porterà i due eroi a San Francisco. Una formula canonica, che a tratti può ricordare alcuni classici degli anni ’80 come E.T. l’extra-terrestre, sebbene molto semplificata.

Al di là di questo però, a patto di chiudere gli occhi su qualche ingenuità e ovvietà, tutto sommato Sonic – Il film funziona. Si tratta di un film evidentemente dedicato a una fascia di pubblico piuttosto giovane, che probabilmente lo apprezzerà molto. Tuttavia, anche un pubblico più adulto (leggi: i genitori che andranno a vederlo in compagnia dei figli) potrà divertirsi a seguire le avventure del riccio blu.

Jim Carrey è la chiave del successo?

sonic il film recensione jim carreyA contribuire moltissimo a tenere in piedi Sonic – Il film è sicuramente Jim Carrey. Come già si poteva intuire dai trailer, l’interpretazione dell’attore nei panni del malvagio Dr. Robotnik è completamente scatenata. Carrey carica tantissimo il personaggio, rendendolo molto sopra le righe, portando sullo schermo una delle caricature più divertenti dello stereotipo dello scienziato pazzo di recente memoria. Questo porta peraltro a uno scontro finale con il protagonista molto apprezzabile.

Come dicevamo inoltre, questo film è sicuramente in grado di intrattenere anche un pubblico più adulto. In un buon gioco di bilanciamento infatti, lungo il corso della pellicola troveremo diverse gag che riusciranno a fare ridere di gusto tutto il pubblico, senza sfociare in un umorismo esageratamente bambinesco. Purtroppo in alcuni casi queste hanno la tendenza a piegare la trama alle proprie necessità, una delle principali ingenuità a cui accennavamo prima. Tuttavia, la leggerezza generale della pellicola permette anche scelte del genere e tra il suono delle risate si lascia correre.

In tema di debolezze del film, c’è da sottolineare come i vari personaggi che accompagnano l’avventura di Sonic non siano particolarmente brillanti. Lo sceriffo di James Marsden manca un po’ di carisma, risultando poco più che una spalla del riccio. I personaggi secondari sono piuttosto ininfluenti, fatta eccezione per un simpatico guizzo finale dell’assistente di Tom. Si ha la sensazione che alcuni di questi avrebbero potuto dare di più nel complesso, in particolare l’agente Stone, fido alleato di Robotnik interpretato da Lee Majdoub.

È divertente vedere come Sonic – Il film riesca a mantenersi legato al materiale di partenza. Nonostante infatti prenda strade molto diverse (come era facile prevedere) la pellicola recupera in tante piccole citazioni elementi del videogioco SEGA. Semplici strizzate d’occhio, che mostrano però un’attenzione apprezzabile in fase di sviluppo.

Sonic – Il film, gotta go fast!

sonic il film recensione jim carreyNonostante le difficoltà incontrate nella realizzazione e nella produzione, Paramount Pictures ha voluto credere fino in fondo e ha portato a casa un buon risultato. Sonic – Il film è nella sua semplicità una simpatica avventura, capace di regalare un’ora e mezza piacevoli. Resta sempre un film per famiglie, che farà sorridere i genitori ma che punta soprattutto alòe fasce di pubblico più basse. Queste potranno divertirsi molto nel vedere il riccio blu scorrazzare sullo schermo e potrebbero dargli la spinta giusta negli incassi. E chissà che tra qualche settimana non arrivi l’annuncio di un sequel…

Sonic The Hedgehog - SEGA- Sonic Peluche 28cm, Colore
  • Peluche 100% ORIGINALE e di qualita' ottima
  • Qualita' ottima - Molto "solido" e con superficie effetto "velluto"
  • Altezza circa 28cm
  • 100% ORIGINALE Prize SEGA - Con Licenza UFFICIALE

Like it? Share with your friends!

Condividi la tua reazione

Amore Amore
0
Amore
Confusione Confusione
0
Confusione
Felicità Felicità
2
Felicità
Paura Paura
0
Paura
Rabbia Rabbia
0
Rabbia
Tristezza Tristezza
0
Tristezza
Wow Wow
0
Wow
WTF WTF
0
WTF

0 Comments

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Mattia Chiappani

author-publish-post-icon
Ama il cinema in ogni sua forma e cova in segreto il sogno di vincere un Premio Oscar per la Miglior Sceneggiatura. Nel frattempo assaggia ogni pietanza disponibile sulla grande tavolata dell'intrattenimento dalle serie TV ai fumetti, passando per musica e libri. Un riflesso condizionato lo porta a scattare un selfie ogni volta che ha una fotocamera per le mani. Gli scienziati stanno ancora cercando una spiegazione a questo fenomeno.