FeaturedIntrattenimento

Walt, prima di Topolino: non ci sono alternative al duro lavoro

Festeggiamo il compleanno di Walt Disney, parlando del film a lui dedicato disponibile su Netflix.

Il 5 dicembre è una data importante per tutti gli appassionati di cinema e di animazione. All’inizio del secolo scorso (nel 1901 per essere precisi) nasceva a Chicago Walt Disney, uno degli uomini che più hanno influenzato la storia della settima arte. La sua tenacia, creatività e continua ricerca dell’innovazione sono stati un faro che ha cambiato per sempre il panorama di questo mondo.

Questo va ben oltre i semplici riconoscimenti, la creazione di Topolino o della compagnia che porta il suo nome, diventata oggi una delle più potenti dell’industria cinematografica. Semplicemente senza Walt Disney oggi il mondo del cinema (ma non solo probabilmente) non sarebbe lo stesso.

La sua vita è stata affascinante, dettata da alti e bassi e continue difficoltà, che però non hanno spezzato il suo spirito. Hollywood non ha mai dedicato un vero biopic alla sua figura, ma qualche anno fa è uscito un film a produzione indipendente, intitolato Walt prima di Topolino. Per celebrare il compleanno di Walt Disney abbiamo pensato di raccontarvi qualcosa su questa pellicola, che potete trovare su Netflix.

La lunga gavetta di Walt Disney

walt disney roy ub iwerks befor mickey mouse

Il film parte dalle prime scintille di creatività del protagonista, che quando ancora viveva in fattoria passava il tempo a disegnare i suoi amici animali. Nei primi minuti lo vediamo crescere e affrontare la vita di petto, alla ricerca di un lavoro e dei propri sogni. Proprio durante la sua prima esperienza lavorativa come disegnatore fa la conoscenza di Ub Iwerks, una figura che sarà fondamentale nella sua carriera e nella sua vita.

Da qui in poi il film racconta la lunga strada verso il successo di Walt Disney, passata attraverso fallimenti, prestiti, sfratti e difficoltà di ogni tipo. L’artista però non si lascia fermare e continua a lottare per il proprio sogno, guidato da una frase ricorrente: “Non esiste alternativa al duro lavoro“. Tutto è raccontato nei dettagli, fino alla creazione del personaggio che definitivamente darà il via alla carriera di Walt, ovvero Topolino.

Walt prima di Topolino non è certo il biopic più originale di sempre, anzi. La storia viene raccontata nella maniera più classica possibile, tra gli avvenimenti, gli incontri e le rivalità che hanno influenzato la vita di Disney. Il busget ridotto e i tempi stretti non hanno permesso particolari guizzi artistici in questa opera, che sembra più un semplice racconto della vita di Disney, quasi come fosse una lezione di storia.

C’è però un aspetto interessante in quest’opera, a cui viene dato un buono spazio per respirare ed espandersi: la tenacia del protagonista di fronte a qualsiasi ostacolo.

“Tutto è cominciato con un topo”

Già, perché la lezione migliore che possiamo imparare dal Walt Disney presentato in questo film è quella di impegnarsi sempre, a testa bassa, per raggiungere i propri obiettivi. Quello di questo grande artista era entrare nel mondo dell’animazione ed esprimere la sua creatività attraverso il cinema. E nonostante i tanti problemi finanziari, la bancarotta, il trasferimento, le umiliazioni, le barriere poste da chi voleva solo sfruttarlo, Disney è sempre andato avanti, facendo del suo meglio per riuscire.

La sua è una grande storia di un uomo che non ha mollato mai e ha dato tutto. Che ha toccato il fondo ed è risalito, per poi tornare ancora giù e darsi la spinta definitiva. Che ha creduto in sé stesso e ha scommesso sulle sue capacità. E così quella che era la Laugh-O-Gram è cresciuta, si è trasformata ed è oggi una assoluta potenza dell’intrattenimento.

La frase che guida Walt, che più volte viene ripetuta nel film è sempre: “Non esiste alternativa al duro lavoro“. Un mantra da ripetersi continuamente, per spronarsi giorno dopo giorno dopo giorno a dare il 100% di sé stessi per raggiungere quello che abbiamo sempre sognato. Esattamente come ha fatto Walt Disney.

Rincorriamo il nostro Mickey Mouse

Walt Disney prima di Topolino before mickey

In sé Walt prima di Topolino è un film senza troppi difetti, ma che certo è ben lontano da quello che ci si può aspettare e che potrebbe essere ottenuto da una produzione ad alto budget. Quello che però racconta molto bene è l’incrollabilità di Walt Disney, una qualità che ognuno di noi dovrebbe fare propria e grazie alla quale riuscire a raggiungere il proprio Topolino.

Buon compleanno Walt. Grazie per quello che ci hai dato finora e per tutto quello che ci darai.

Tags

Mattia Chiappani

Ama il cinema in ogni sua forma e cova in segreto il sogno di vincere un Premio Oscar per la Miglior Sceneggiatura. Nel frattempo assaggia ogni pietanza disponibile sulla grande tavolata dell'intrattenimento dalle serie TV ai fumetti, passando per musica e libri. Un riflesso condizionato lo porta a scattare un selfie ogni volta che ha una fotocamera per le mani. Gli scienziati stanno ancora cercando una spiegazione a questo fenomeno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Next Article
Close

Adblock Rilevato

Considera di supportarci disabilitando il tuo adblocker