fbpx
Intrattenimento

Joaquin Phoenix spiega la sua teoria sul finale di Joker

Per l'attore "ci sono tanti modi diversi di vedere il personaggio"

Joaquin Phoenix, interprete di Joker, è tornato a parlare della pellicola illustrando la sua teoria sul finale. Vincitore del Leone d’oro a Venezia e quasi sicuro candidato agli Academy Awards, lo show sta per tagliare il traguardo del miliardo di dollari in termini di incasso. Parlando al Los Angeles Times, l’attore ha rilasciato le seguenti dichiarazioni: “Trovo molto interessante il modo in cui il pubblico reagisce al film, e ciò che loro vedono per me, sono tutte risposte valide. Normalmente bisogna dare una risposta a queste domande”. Si tratta di visioni che possono essere tutte condivisibili: “Ma in questo caso è un processo collettivo e interattivo. Sta al pubblico. È una cosa molto rara, soprattutto in un grande blockbuster”.

Joker, il film è un’allucinazione di Arthur? La risposta di Joaquin Phoenix

L’attore spiega che una lettura univoca non possa esistere: “Non voglio rovinare tutto dicendo: “No, è così”. Per me, ci sono così tanti modi diversi di vedere il personaggio e la sua esperienza, e non penso che vi si possa dare una sola lettura”. Molti sostengono che il film sarebbe una lunga allucinazione di Arthur. Ma secondo Phoenix non è così: “Per lui, sono queste ambiguità che rendono grande il film. Phoenix personalmente crede che Fleck sia effettivamente Joker. “Ma non so,” aggiunge con un sorriso.

Dopo il clamoroso successo al botteghino, si parla già di un possibile sequel, ma Phoenix non fornisce una risposta certa neppure di fronte a questa ipotesi: “Non so se ho delle aspettative. Onestamente, Todd e io stavamo solo cercando di quare qualcosa che non mettesse fine alle nostre carriere”. Nella classifica dei cinecomic più redditizi, Joker ha superato The Mask, il film del 1994 con Jim Carrey, che aveva incassato 351 milioni di dollari a fronte di un budget di 23 milioni.

Fonte
https://comicbook.com/
Tags

Anna Montesano

Scrittrice da quando ne ho memoria, dai diari al web. Viaggiatrice incallita e malata di serie tv, appassionata di tv e cinema. Nella vita un solo motto: "Perché rimandare a domani quando puoi vederlo oggi?"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Next Article
Close

Adblock Rilevato

Considera di supportarci disabilitando il tuo adblocker