Looney Tunes, addio alle pistole

Looney Tunes: non ci saranno più le pistole nei nuovi cartoon
Elmer Fudd e Yosemite Sam perderanno i rispettivi fucili e pistole da cowboy nella nuova serie per il servizio di streaming WarnerMedia

1 min


Il nuovo gruppo di cartoni animati Looney Tunes di HBO Max intende catturare in pieno lo spirito di quelli originali rinunciando ad un elemento specifico: le pistole. Elmer Fudd e Yosemite Sam perderanno dunque i rispettivi fucili e pistole da cowboy nella nuova serie per il servizio di streaming WarnerMedia. Lo showrunner Peter Browngardt ha confermato il cambiamento in un’intervista con il New York Times, spiegando che la scelta è stata fatta per scoraggiare l’uso delle armi, preservando comunque le parti originali dello spettacolo. La serie non sarà priva della solita violenza, visto che entrambi i personaggi faranno uso di TNT, cannoni e incudini per dare la caccia a Bugs Bunny e Daffy Duck.

Johnny Ryan spiega il motivo della scelta

La violenza dei cartoni animati è al centro della natura stessa di Looney Tunes. Il redattore Johnny Ryan ha dichiarato: “Stiamo attraversando questa ondata di anti-bullismo, tutti devono essere amici, tutti devono andare d’accordo”. Per poi aggiungere: “Looney Tunes è praticamente l’antitesi di ciò. Sono due personaggi in conflitto, a volte diventano piuttosto violenti”. Se la rimozione delle pistole può cambiare alcune delle tipiche gag visive della serie originale (come quando il becco di Daffy Duck viene spazzato via), non elimina tuttavia lo spirito dei cartoni di Looney Toons.

Secondo HBO Max i Looney Tunes sono più amati di Game of Thrones. Bloomberg News ha analizzato il recente lancio di HBO Max e ha riferito che il nuovo “Looney Tunes Cartoon”, una nuova interpretazione dei personaggi classici di Bugs Bunny e Daffy Duck, è stato lo spettacolo più richiesto. Questi dati provengono da Parrot Analytics, che misura la popolarità dei programmi TV. Cosa possibile grazie a fattori online come i like dei social media, le valutazioni dei fan e persino la pirateria. Ricordiamo che HBO Max è un servizio di video on demand statunitense di proprietà della WarnerMedia Entertainment, una divisione di WarnerMedia della AT&T.


Like it? Share with your friends!

Condividi la tua reazione

Amore Amore
4
Amore
Confusione Confusione
8
Confusione
Felicità Felicità
9
Felicità
Paura Paura
8
Paura
Rabbia Rabbia
12
Rabbia
Tristezza Tristezza
8
Tristezza
Wow Wow
2
Wow
WTF WTF
10
WTF

0 Comments

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Anna Montesano

author-publish-post-icon
Scrittrice da quando ne ho memoria, dai diari al web. Viaggiatrice incallita e malata di serie tv, appassionata di tv e cinema. Nella vita un solo motto: "Perché rimandare a domani quando puoi vederlo oggi?"
        






      





 
















 
Sì, iscrivimi alla newsletter!
close-link